..:: L'intervista

Fabrizio Del Papa e la natura terapeutica della corsa - di LBM Sport Staff
16-02-2015

Nome: Fabrizio
Cognome: Del Papa
Soprannome: Schizzo
Luogo e data di nascita: Viterbo, 10/10/1969
Altezza:
Segno zodiacale:
Single o Ammogliato?: Ammogliato
Figli?: 2 femminucce
Animali?: no
Interessi/hobby: corsa calcio e tutto quello che è sport


La passione: la corsa!



Come e perché hai iniziato a correre? Nel 2006 mi è stato diagnosticato un tumore maligno al testicolo e quindi mi sono operato. Per non pensare a quello che avevo ho
iniziato a correre contro il parere dei dottori ma a me questo faceva stare bene e da allora non mi sono più fermato. Quando facevo terapia mi portavo la rivista correre e da li sono venuto a conoscenza del Passatore in quel preciso istante mi sono promesso di farla e tutto questo si è avverato nel 2014 Adesso nei momenti bui mi ripeto “tu hai fatto il passatore e non puoi farti
sconfiggere”

Dove ti piace correre? Per le strade di Roma , poi quando vado fuori al paese mi perdo nelle campagne

Che ricordi hai legati a quel periodo iniziale? Un grande piacere che mi faceva stare bene e libera la mente

Ricordi la tua prima gara? È certo chi se la scorda più: la best woman

Come sei arrivato a LBM? Tramite un amico che correva nel mio quartiere

Un momento da ricordare durante le tue innumerevoli sgambate. Arrivo della mia prima maratona Firenze 2009 le bambine e mia moglie che mi aspettavano al traguardo nonostante la fatica ho fatto gli ultimi 400 metri con le bimbe in braccio piangendo di gioia

La tua migliore gara? La peggiore? Descrivile brevemente se vuoi. La migliore potrei dire la maratona di Pisa 2013 dove ho fatto il personale 3ཀ ma invece dico il Passatore 2014 fatta insieme a tre atleti nonché persone fantastiche: il giaguaro, Meri e Antonino. Emozioni che mi porterò dentro per sempre. La peggiore Firenze 2009 sono partito a 4ཉ scoppiato al 30 km.

C’è qualcosa che fai sempre prima di ogni gara? Il bacio alle mie tre donne che porto sempre con me perché sono stampate le loro
immagini sulla maglietta


Quali sono le caratteristiche che useresti per descriverti come atleta? Pignolo e tenace

Il tuo sogno sportivo. Continuare a correre per molti anni

Perché hai scelto questa fotografia? Arrivo della tre comuni 2015 con tre grandi atleti


Il dovere: il lavoro!


Che lavoro fai? Impiegato Sma supermercati

Ti piace? si ma adesso è diventato tutto complicato

Come sei arrivato a fare quello che fai? Per una conoscenza

Cosa hai studiato? Terza media

Come concili il lavoro, la corsa e gli altri interessi? Facendo i turni sono abbastanza libero senza trascurare la famiglia

Il tuo sogno lavorativo. Andare a lavoro e avere sempre stimoli anche se ultimamente e invivibile


Il tempo che rimane: gli amici, la famiglia, gli altri interessi!



Cosa ti piace fare nel tempo che rimane tra lavoro e corsa? Dedicarmi completamente alla mia famiglia.

Hai altre passioni oltre la corsa? Giocare a calcio

Chi è la tua famiglia? Mia moglie SONIA e le bimbe GIORGIA e GIADA

“Chi trova un amico trova un tesoro”... detto scontato ma quanto mai vero... che posto ha nella tua vita l’amicizia? È essenziale senza di loro non saprei che fine avrei fatto sono stati sempre presenti

E l’amore? Fondamentale ci siamo conosciuti da piccolini senza di lei adesso non sarei qui e ogni giorno mi da la forza per continuare

Come ti piacerebbe immaginarti da qui a 20 anni? Fondamentale ci siamo conosciuti da piccolini senza di lei adesso non sarei qui e ogni giorno mi da la forza per continuare

C’è qualcuno tra i tuoi amici o familiari che segue le tue imprese sportive? Come? Mia moglie e le bimbe


Concludiamo l’intervista con un giochino: usa le iniziali del tuo nome per descriverti nei tuoi pregi e nei tuoi difetti!

Felice

Affidabile

Brontolone

Romantico

Istintivo

Zuccone

Ironico

Ostinato