Test “MBT speed 17”

Alla calzata è morbidissima, si potrebbe dire una pantofola, ideale anche come scarpa da passeggio.

L’ammortizzazione è superiore alla media, al livello per esempio di Hoka Vanquish2 ma inferiore ad altre A3 massimaliste come la Hoka Bondi4.

La mescola della suola sembra meno rigida di altre mescole, e l’unione con il mesh air, riesce a dare una buona elasticità al movimento del piede.

Il peso è molto contenuto ; è una scarpa molto leggera.

La suola presenta la tipica curvatura a tampone delle MBT in modo da facilitare il caratteristico movimento del piede nel fitwalking.

Ho visto che in altri modelli, per esempio la MBT GT16, la curvatura della suola è più accentuata.

Io l’ ho provata per camminare e per fitwalking.

Ecco i miei risultati e le sensazioni.

Dalla camminata ho già detto: la sensazione è di comfort elevato. La terresti l’ intera giornata; ha una calzata riposante.

Per il fitwalking l’ ho provata in due condizioni.

1) su un tracciato stradale di 5 km con ripetuti sali e scendi.
Andatura con ritmi da 8’/km a 9’/km.

Ha tenuto benissimo, sia nei tratti in salita che in quelli in discesa, mantenendo bene l’appoggio del piede, la stabilità.

2) Il secondo test di fitwalking l’ ho fatto in gara all’ Appia Run su un fondo misto, anzi il più vario che c’è in circolazione: asfalto, basolato romano, sampietrini, sterrato, pista.
Andatura con ritmi variabili da 8’/km a 6’30”/km.

Sul terreno misto si sente che la stabilità e la morbidezza sono di un livello superiore.

Ma è sull’ asfalto che la scarpa da’ il meglio di se’. Pare che vada da se’, nel senso che si sente che facilita il mantenimento del ritmo della falcata.

E’ senza dubbio un prodotto di qualità, molto versatile.

Giuseppe
____________

P.S.

Infine, che resti tra noi, confesso che ho testato la scarpa anche per il running con due prove su strada:
1) la prima su 6 km di corsa lenta (5’45”/km) con allunghi (fino a 4’30”/km) e
2) la seconda su 3 km veloci costanti (4’13”/km).

La mia percezione è che la scarpa da’ il meglio di se’ in velocità.

Nelle progressioni e in particolare nella corsa veloce continuata mi ha dato ottime sensazioni.