Suole in fibra di carbonio

La nuova frontiera della velocità

Oggi più che mai si parla di suole in fibra di carbonio come la soluzione per avere massima spinta, reattività e velocità ad ogni passo. Scopriamo i modelli di scarpe da running, top del momento.

La rivoluzione nel mondo del running

Scarpe in fibra di carbonio

Le scarpe da corsa sono diventate macchine ad alta tecnologia. Non più “classiche” scarpe da running, ma un concentrato di innovazioni e ricerche tecnologiche. L’obiettivo? Essere più veloci e battere ogni record!

Si parla tanto negli ultimi tempi di fibra di carbonio applicata al mondo del running. La fibra di carbonio è un materiale leggero (bassa densità) e contraddistinto da un’elevata resistenza meccanica. L’utilizzo al mondo del running vede una piastra di carbonio inserita all’interno della intersuola. L’obiettivo è “catturare” l’energia della falcata da questa piastra (rigida e dalla forma studiata ad hoc), per restituirla nella fase di spinta.

Registrati e ottieni uno sconto EXTRA del 10% sul primo acquisto!

Le prime scarpe con fibra di carbonio? Le Nike Zoom VaporFly. Sono state utilizzate da Eliud Kipchoge nel 2017 nel primo tentativo di scendere sotto il muro delle due ore in maratona.
È nel 2019 che Kipchoge infrangerà il record indossando le Nike Alpha Fly Next%.

Da quell’anno il carbonio è diventato un vero e proprio trend che ha visto i marchi più importanti proporre nuovi modelli dedicati alla performance e alla velocità.

I riferimenti alla velocità sono evidenti e chiari anche da parte di Asics. Con il lancio delle Asics Metaracer Tokyo (LBM Sport è tra i primi store in Italia ad averle) il riferimento alla velocità è chiaro! Il claim mondiale (oltre a “feel faster”), non a caso è:

START FAST, FINISH FASTER

feel faster

Unico obiettivo: la gara!

Le scarpe da running che utilizzano la piastra in carbonio sono ovviamente indirizzate verso un pubblico molto esigente, competitivo e sempre in cerca della prestazione. Ideali per le lunghe distanze, queste sono le perfette scarpe da gara. Sotto una rappresentazione schematica dell’inserimento della piastra tra gli strati di schiuma React della Nike Zoom Fly 3. Per dirla in parole Nike: “immaginalo come un trampolino interno che ti assicura una sensazione di elasticità e velocità.”

struttura scarpe Nike in carbonio

Per chi sono indicate queste scarpe?

Per runner e top runner che corrono e competono sulle lunghe distanze, ideali per mezze maratone e maratone.
La fibra di carbonio e le esclusive forme delle suole sono studiate per mantenere una corsa dinamica e reattiva anche negli ultimi chilometri della maratona, i più difficili per testa e gambe. Una tecnologia sviluppata in anni di test di laboratorio con i migliori runner al mondo, per ottenere l’unione perfetta del carbonio con le mescola in schiuma.

Pensate per chi cerca velocità e performance

La tecnologia più all’avanguardia per dare il meglio il giorno della gara.

In esclusiva per LBM Sport

Asics Metaracer Tokyo

La nuova Asics dedicata alla performance sulle lunghe distanze. La tecnologia GUIDESOLE e la suola in fibra di carbonio danno reattività ad ogni passo mantenendo stabile la calzata, per ottimizzare la corsa e avere sempre più energia.

Nike Zoom Fly 3

Le Zoom Fly 3 sono pensate per i runner veloci che vogliono dare il massimo su mezze maratone e maratone. Il piatto suola in fibra di carbonio attraversa la scarpa su tutta la lunghezza per dare propulsione e slancio.