Come funziona il test baropodometrico per chi fa running

Lo sai che durante la corsa viene scaricato sulle scarpe tre volte il peso del tuo corpo? Se la scarpa da running è sbagliata ne risentiranno: caviglie, ginocchia e schiena! 
Meglio evitare no? Inoltre, le varie tipologie di superficie, problemi fisici e problemi di peso, possono condizionare non poco la corsa e il benessere della salute. Il test baropodometrico per runner serve proprio per analizzare l’appoggio del piede e la postura durante la corsa.

Fai il test per sapere per quale scarpa da corsa è più adatta a te! Con o senza problemi evidenti, non scegliere la prima scarpa che trovi solo perché guidato dall’estetica o, peggio, dal prezzo. Affidati a dei professionisti. Con il test baropodometrico computerizzato analizziamo appoggio e corsa e ti consigliamo la scarpa più adatta. Per te che fai running, o inizi, è l’ideale, anzi… altamente consigliato! E, soprattutto, no ai plantari (non è compito nostro)! Per scegliere le scarpe da running l’esame dell’appoggio del piede e della corsa è fondamentale, soprattutto per prevenire infortuni o dolori che col tempo posso rovinare le prestazioni.

Dove fare il test baropodometrico statico e dinamico a Roma

  • Via Tuscolana, 187
  • Viale Somalia, 13/15
  • Viale Carlo Felice, 13/15 (San Giovanni)

PRENOTA IL TEST BAROPODOMETRICO PER LA CORSA

L’esame baropodometrico per la scelta delle scarpe da running, si svolge in due fasi: la prima valuta l’appoggio del piede a terra e la seconda il movimento e la postura della corsa. Nel complesso il test permette di valutare la qualità dell’appoggio a terra dei piedi. Inoltre, fornisce informazioni sulle pressioni che vengono scambiate tra la superficie di appoggio del piede ed il terreno e valuta in modo approfondito la modalità di esecuzione del passo ed eventuali alterazioni della deambulazione. L’esame dura pochi minuti e si svolge con l’aiuto di un trainer specializzato. Dopo aver scansionato pressione e postura della vostra posizione da fermo, si corre per qualche minuto sul tapis roulant (o pista) per permettere ai sensori (o video camera) di registrare tutti i dati utili. Una volta finito, i risultati compaiono a monitor e il trainer li analizzerà con te, evidenziando pregi e difetti della corsa e appoggio al terreno dei piedi. Grazie al test sarà possibile individuare la scarpa running migliore in base al proprio fisico e postura.

Fase statica

L’analisi statica dell’appoggio del piede viene effettuata con la pedana SincroScan di ultima generazione (pedana Baropodometrica), questa tecnologia oltre ad analizzare l’arco plantare ci permette di individuare le zone di maggior carico in fase statica.

Fase dinamica

L’analisi dinamica viene condotta attraverso riprese video effettuate sul tapis roulant che vengo poi analizzate in slow motion. È una prova fondamentale. Infatti, il piede (e la caviglia) correndo subisce delle importanti metamorfosi che vanno studiate caso per caso!

Solo dopo queste due fasi del test potrai avere anche tu le idee più chiare su quale scarpa scegliere. Richiedi il test, vieni a trovarci.
 Sotto le due fasi del test: a sinistra quello statico, a destra quello dinamico.

esame statico e dinamico della corsa da lbmsport

Scopri come fare il test gratuitamente

Il test, statico e dinamico, è operativo nei nostri punti vendita da diversi anni. Chiunque lo può effettuare. Il costo è di 15,00 euro. Se poi acquisti le scarpe da noi, è gratis. Non vendiamo e non consigliamo plantari. Selezioniamo la scarpa da running più adatta solo dopo l’esame baropodometrico. Per fare il testo puoi compilare e inviare il form sottostante, oppure chiamare questo numero (LBMsport di viale Somalia):

Tel: 06/86208594

Sapremo indicarti la scarpa più adatta al tuo peso e alla tua postura. La scelta di una scarpa sbagliata potrebbe essere controproducente e dannosa! Risparmiare sulle scarpe è un errore incredibile che vediamo fare spesso. Un apparente risparmio di 20 euro, si può tradurre in tanti soldi persi dal fisioterapista, magari per una banale infiammazione che poteva essere evitata!
Non sai quale scarpa scegliere? Quale marca? Che tipo di ammonizzazione? ll nostro qualificato staff è composto da runners praticanti e la loro competenza e professionalità ti aiuterà a scegliere la scarpa e il materiale più adatto in base alle tue esigenze di podista e anche di qualità/prezzo attraverso l’analisi statica e dinamica della vostra tipologia di corsa.

Test baropodometrico per il running: a chi è rivolto?

Il test baropodometrico è rivolto a tutti, grandi e piccoli. L’analisi è utile sia per migliorare le prestazioni nella corsa, sia per risalire alla causa di problemi muscolo-scheletrici cronici che disturbano la corsa e il movimento. Fare il test può porre rimedio a problemi che ci si porta dietro da tempo, o semplicemente, ci consiglia un nuovo modello di scarpe running.

Test baropodometrico per bambini che iniziano a correre

L’analisi baropodometrica è un’ottima e valida integrazione alla valutazione clinica del medico pediatra e/o alla visita di idoneità sportiva: è indispensabile per valutare la corretta postura del bambino e capire quali scarpe running bambino scegliere, soprattutto, per gli allenamenti di atletica leggera.

Test baropodometrico per persone pesanti

Per le persone pesanti e sovrappeso, iniziare a camminare o correre è un buon metodo per perdere peso. Certo è che bisogna iniziare ad allenarsi gradualmente e, soprattutto, utilizzare le giuste scarpe da corsa per evitare spiacevoli dolori e fratture. Si calcola statisticamente che un carico di circa tre volte il nostro peso corporeo durante la corsa venga scaricato sulle scarpe, è ovvio quindi che la scelta del modello non può prescindere da questo dato, l’obiettivo principale è sempre proteggere il runner. Il peso incide fortemente anche sul livello di pronazione, potremmo dire che i due dati sono legati in modo esponenziale tra di loro.

Domande che ti faremo prima del test

Dove corri?
È necessario capire in che percentuali dell’allenamento si correrà su strada, su sterrato oppure sul tapis roulant, in modo da poter consigliare una scarpa con un battistrada più adatto a quelle determinate esigenze.

Quanto corri?
La scelta della scarpa dipende anche dal tipo di obiettivo che hai deciso di raggiungere e dalla frequenza con cui corri.

Che ritmo di allenamento tieni?

Sono aspetti che ci aiuteranno nel consiglio sulla scarpa ideale per iniziare a correre anche se hai per il momento un problema di peso.

PRENOTA IL TEST BAROPODOMETRICO PER LA CORSA

Curiosità sulle scarpe da running

A3 o A4? Dimentica le categorie!

Sì, dimenticati le categorie, ormai fanno parte del passato. Un tempo si realizzava la scarpa per correggere eventuali difetti di appoggio del piede del corridore ora, invece, si realizza la scarpa e la si sceglie per rendere la corsa del corridore più naturale e fluida possibile senza stravolgerne le caratteristiche. È un passaggio epocale di grandissima importanza tecnica.

Quanto dura un paio di scarpe?

Vuoi tornare a correre e magari hai già un vecchio paio di scarpe… pessima scelta, non lo fare! Buttale! O magari tienile come ricordo, ma compra un nuovo paio di scarpe per iniziare a correre. Una scarpa tecnica di ottima fattura, come quelle che trovate nel nostro punto vendita, ha una vita media di circa 700km o comunque mai superiore ad un anno a prescindere dall’utilizzo che se ne è fatto. I materiali nel tempo e con l’usura perdono le loro proprietà elastiche. Attenzione, dunque, a non andare oltre i suddetti parametri; i rischi di infortunio sono elevatissimi. Meglio comprare un altro paio di scarpe che spendere centinaia, se non migliaia di euro, da un fisioterapista.

Per chi è indicato il test baropodometrico

Il test baropodometrico è consigliato a chiunque faccia running. Una scarpa può sembrare comoda, ma senza saperlo potrebbe avere meno rinforzo interno (sempre in merito alla personalissima postura e falcata) e far sforzare oltremodo caviglie e ginocchia. Questo dalle immagini del test si vede. Ti verrà consigliata una scarpa con più sostegno interno. Dunque, stessa comodità, ma meno sollecitazioni inutili. Inoltre, il test è assolutamente prioritario per gli atleti sovrappeso, per chi è fuori forma ma vuole ricominciare a correre e, soprattutto, per chi ha problemi di varia natura, come ernie, piedi piatti, lombalgie…

Atleti pesanti

Con accortezza e gradualità si può correre anche se si è in sovrappeso. Importante però, fare il test baropodometrico e utilizzare le scarpe corrette. L’esame è consigliato anche a un atleta pesante che fa running.

LEGGI L'ARTICOLO

Atleti con problemi

Coinvolgono professionisti e amatori, ecco una lista con alcuni dei problemi più comuni legati al running. In più alcuni consigli e ovviamente il primo: fai il test baropodometrico.

LEGGI L'ARTICOLO

Prenota il test

  • Vuoi dirci perché vuoi fare il test? Quale giorno sarebbe ideale? Orario?