Running o camminata: l’attività migliore per ridurre la cellulite

Categoria: Corsa e dintorni 

Corsa e cellulite: quando il running fa bene agli inestetismi della pelle e quando invece è meglio optare per attività meno intense.

La corsa è un vero toccasana: aumenta la resistenza muscolare, migliora la respirazione e fa dimagrire, il tutto favorendo un rilassamento anche mentale. Nonostante gli evidenti benefici, però, è ancora in corso il dibattito riguardo il rapporto tra corsa e cellulite.

C’è chi sostiene che la corsa sia in grado di contrastarla, questo perché partiamo dal presupposto che lo sport in generale aiuti il corpo a modellarsi, tonificarsi e snellirsi velocizzando il metabolismo, aumentando la massa muscolare mentre si riduce quella grassa. Tutto corretto, però nel caso della corsa c’è da aggiungere che si tratta di una attività fisica intensa, dove l’impatto traumatico tra piede e suolo va a creare microlesioni che favoriscono gli inestetismi. L’acido lattico, conseguenza di un allenamento molto impegnativo, può agevolare la formazione di cellulite dal momento che ostacola una corretta circolazione sanguigna e l’ossigenazione dei tessuti.

Ma quindi correre aumenta la cellulite?

La risposta è sia sì che no. La corsa fa bene ed è un’ottima soluzione per combattere la ritenzione idrica perché stimola lo smaltimento di liquidi, a patto che non soffriate di varici o capillari fragili, favorendo la traspirazione ed eliminando liquidi e tossine accumulate. Al contempo, però, può condurre a una notevole disidratazione specie  nel periodo estivo, quando molte donne riscontrano un peggioramento per quanto riguarda la ritenzione idrica e la pelle a buccia d’arancia.

Bisogna inoltre sottolineare che ogni donna è diversa dall’altra, quindi se per alcune la corsa potrebbe rivelarsi utile per fronteggiare i fastidiosi inestetismi della pelle, per altre sarebbe meglio puntare su attività meno intense, anche perché esistono vari stadi e tipologie di cellulite. Se si conduce una vita sedentaria e non si praticano altri sport la corsa può essere la risposta giusta per ridurre la cellulite, al contrario se presentate inestetismi dovuti a un’attività fisica troppo intensa come sessioni di crossfit o spinning, l’ideale sarebbe ripiegare su jogging o camminate veloci, entrambe attività meno impegnative per i tessuti.

Il suggerimento è dunque quello di valutare la condizione individuale per capire quale sia l’attività sportiva più adatta alle vostre esigenze.

Corsa e ritenzione idrica

Considerate che un’ora di corsa fa perdere fino a un litro d’acqua; l’apporto di liquidi va riequilibrato assumendo 3 litri al giorno e consumando cibi ricchi di acqua come frutta e verdura, stando attenti a dilazionarne l’assunzione e possibilmente sorseggiandoli a più riprese ogni 3 minuti.
Per contrastare la ritenzione idrica è importante condurre uno stile di vita regolare, stare attenti all’alimentazione, non indossare jeans troppo stretti ed evitare sport troppo intensi che possono infiammare i tessuti. Per le donne che soffrono di ritenzione idrica consigliamo di puntare sulla camminata veloce più che sulla corsa vera e propria, per evitare che l’impatto continuo del piede contro il terreno porti alla rottura della membrana cellulare lipidica.

La camminata a passo veloce è un esercizio di intensità più bassa anche a livello di tessuti e articolazioni; rende infatti l’impatto col terreno meno traumatico e trattandosi di un esercizio più leggero l’organismo produce una quantità minore di acido lattico e radicali liberi.

Se il vostro intento è dunque quello di contrastare la cellulite alternare la camminata veloce alla corsa, sappiamo che non è facile rinunciarci! La camminata ha l’obiettivo di stimolare la circolazione e favorire il drenaggio linfatico, mentre la corsa brucia più calorie. Inoltre, con la camminata veloce si stimola la circolazione sanguigna, evitando di sovraccaricare l’organismo e senza provocare stress eccessivi che favoriscono l’insorgenza di cellulite.

Potrebbe interessarti anche:

Correre di notte: consigli, accessori e abbigliamento per allenarsi

Allenarsi da soli o in compagnia? Come scegliere il tuo allenamento

La postura corretta per correre