Le migliori scarpe da running ammortizzate del 2021

Categoria: Guide scarpe 

Guida alla scelta delle migliori scarpe da corsa ammortizzate. Caratteristiche, per chi sono indicate e i 10 migliori modelli del 2021!

Sono molti i runner che scelgono per le loro corse delle scarpe con una buona ammortizzazione. Il tipo di fisico, la tecnica di corsa e una postura scorretta possono infatti mettere a dura prova caviglie, ginocchia e schiena. Ecco perché quando parliamo di scarpe da running l’ammortizzazione è importante.

L’obbiettivo è prevenire infortuni e dolori, alleviarli o non aggravarli. Una scarpa da running con buona ammortizzazione riesce a attutire l’impatto del piede con il terreno, riducendo l’affaticamento muscolare e possibili traumi a muscoli e articolazioni.

Le scarpe ammortizzate sono tra le più popolari nel mondo del running, e capire quale sia la migliore non è semplice. Tuttavia, con le giuste informazioni si può procedere ad una scelta più mirata e consapevole. Questo è proprio lo scopo della nostra guida.

Ecco come scegliere le scarpe da running ammortizzate:

Questa la lista delle 10 migliori scarpe da running ammortizzate:

  1. Saucony Munchen 4;
  2. Asics Gel-Nimbus 23;
  3. Brooks Glycerin 19;
  4. Diadora Mythos Blushield;
  5. Nike Tempo Next;
  6. Adidas Solar Boost;
  7. Hoka Bondi 7;
  8. Mizuno Prophecy;
  9. Saucony Triumph 19;
  10. Nike React Infinity Run FK 2

Caratteristiche di una scarpa da running ammortizzata

Cambiano i modelli e i materiali, ma le caratteristiche di una scarpa da running ammortizzata sono più o meno le stesse. Il peso si aggira intorno ai 300-400 gr, un peso maggiore rispetto a altre scarpe da running più reattive ma meno protettive. Lo scopo di una buona scarpa da running ammortizzata è assorbire l’energia cinetica riducendo l’impatto al suolo. Il tipo di suola e di costruzione della scarpa le rendono perfette sia per runner con appoggio neutro che supinatori.

Nell’attutire lo shock cinetico si riduce però anche la velocità, per questo le scarpe molto ammortizzate sono più indicate per chi corre a un passo medio. Un altro elemento distintivo è il Drop relativamente pronunciato. Le scarpe da running ammortizzate sono concepite per le lunghe distanze, infatti dopo molti chilometri l’impatto ripetuto del piede con il terreno può portare a un maggior affaticamento muscolare con meno energie da spendere nella corsa.

Oggi le logiche di progettazione  delle scarpe da running seguono una nuova tendenza. Non si cerca più di modificare la falcata ma piuttosto di agevolarla. Le forze di impatto al suolo sono preziosi input di aggiustamento neuromuscolare. Ridurli troppo o falsarli può provocare più danni di quelli che si intende evitare.

Quindi, per chi sono adatte le scarpe da corsa ammortizzate?

Ecco per quali categorie di runner le scarpe ammortizzate sono la scelta giusta:

  • atleti pesanti;
  • runner con problemi alle ginocchia e mal di schiena;
  • runner che amano correre sulle lunghe distanze;
  • atleti con un passo di corsa medio e medio lento.

 Scarpe running A3: cosa significa e perché non si usa più

Il sistema di classificazione delle scarpe da running prevede, o meglio prevedeva, 8 categorie. Esse sono le seguenti: A0 o minimaliste, A1 superleggere, A2 intermedie, A3 neutre, A4 stabili, A5 Trail running, A6 jogging, A7 chiodate o da pista e Sneakers. La A3 in particolare, identifica il tipo di calzature con massimo coefficiente di ammortizzazione, indicate principalmente per runner neutri con passo di corsa medio.

La nomenclatura doveva semplificare l’acquisto agli utenti. Era un po’ come scegliere un’auto: Jeep per il fuoristrada, sportiva per il tempo libero, citycar per tutti i giorni. Questo metodo ormai è quasi scomparso. L’ingegneria dei prodotti si evolve. Le scarpe sono sempre più performanti e versatili, quindi un runner che sceglie l’ammortizzazione non è costretto a rinunciare alla reattività e a una dinamica di corsa fluida.

Le scarpe da running ammortizzate ora sono anche leggere e reattive. Le diverse aziende hanno sviluppato proprie categorie, e più modelli per ognuna di esse. Nuovi materiali tecnologici e adattivi che hanno reso obsoleta la definizione di scarpe da running A3.

Migliori scarpe da running ammortizzate: la nostra classifica

Scegliere una scarpa da corsa comoda, ammortizzata e protettiva è la scelta di moltissimi runner. La scelta sul mercato è vasta e sono tanti i modelli tra cui scegliere.
Noi di LBM abbiamo quindi testato e selezionato per voi le 10 migliori scarpe da corsa ammortizzate del 2021:

Saucony Munchen 4

La scarpa super ammortizzata di casa Saucony, studiata per chi corre con appoggio sul tallone (tipico di chi inizia a correre) garantendo un atterraggio morbido e evitando traumi e sollecitazioni. Perfetta in particolare per runner medio-pesanti.

Acquista Saucony Munchen 4

Asics Gel-Nimbus 23

Assorbe l’impatto al suolo, restituisce energia per migliori prestazioni e garantisce meno infortuni. Ha un eccellente fit, offre traspirabilità e confort per un utilizzo prolungato. Pensata per runner ad impronta neutra.

Asics Nimbus 23 UOMO

Asics Nimbus 23 DONNA

Brooks Glycerin 19

Le scarpe running più ammortizzate della serie, con ancora più sostegno e flessibilità. Benvenuto in una dimensione di corsa più funzionale e naturale. Adatta sia in allenamento che in gara, esprime tutta la sua adattabilità.

Brooks Glycerin 19 UOMO
Brooks Glycerin 19 DONNA

Diadora Mythos Blushield Hip 6

Una scarpa pensata per le corse di tutti i giorni, stabile per runner neutri e con una buona ammortizzazione, riducendo dolori e infortuni e dando un comfort elevato. Perfetta per medie e lunghe distanze sia il giorno della gara che in allenamento.


Diadora Mythos Blushield Hip 6 UOMO
Diadora Mythos Blushield Hip 6 DONNA

Nike Tempo Next

Progettata per agevolare la progressione delle performance. Offre slancio e calzata stabile. È indicata per l’allenamento e per migliorare costantemente il proprio livello di forma.

Nike Tempo Next UOMO

Nike Tempo Next DONNA 

Adidas Solar Boost

Con queste scarpe da running ammortizzate ginocchia, anche e schiena sono al sicuro. Regalano una sensazione incredibile di presa e aderenza al suolo. Rendono la corsa più dinamica ed esplosiva.

Adidas Solar Boost 3 UOMO

Adidas Solar Boost 3 DONNA

Hoka Bondi 7

Un modello con straordinario equilibrio di specifiche tecniche. Possiede tutta l’ammortizzazione che si può desiderare, rende la rulla fluida e più veloce la falcata. Il feeling è avvolgente e stabile.

Hoka Bondi 7 UOMO

Hoka Bondi 7 DONNA

Mizuno Wave Prophecy

Le scarpe da running Mizuno Wave Prophecy  sono estremamente ammortizzate. Il sistema di ammortizzazione “Infinity Wave” riesce a garantire la massima dispersione degli urti, mentre la zona posteriore offre il giusto supporto nel momento in cui il piede appoggia a terra.

Mizuno wave Prophecy 9
Mizuno Wave Prophecy X

Saucony Triumph 19

Disegnata per essere sfruttata sui percorsi facili fino a quelli più impegnativi. Consente di tenere un’andatura più veloce e per più tempo. Skills di ammortizzazione ai massimi livelli e ottima traspirabilità.

Saucony Triumph 19 UOMO

Saucony Triumph 19 DONNA

Nike React Infinity Run Flyknit 2

Le React Infinity Run Flyknit 2 sono scarpe pensate per i runner che nella corsa vogliono ridurre al minimo gli infortuni, grazie a una scarpa che offre ottima stabilità e ammortizzazione.

Nike React Infinity Run Flyknit 2 uomo

Nike React Infinity Run Flyknit 2 donna

Potrebbe interessarti anche:

Battito cardiaco e corsa: la frequenza giusta per ogni allenamento

Correre per dimagrire, consigli per l’allenamento

Come migliorare la resistenza nella corsa: consigli e allenamento